Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘viso’


Neve che turbini in alto ed avvolgi
le cose di un tacito manto,
una creatura di pianto
vedo per te sorridere; un baleno
d’allegrezza che il mesto viso illumini,
e agli occhi miei come un tesoro scopri.
Neve che cadi dall’alto e noi copri,
coprici ancora, all’infinito. Imbianca
la città con le case e con le chiese,
il porto con le navi; le distese
dei mari, i prati agghiaccia; della Terra
fa, tu augusta e pudica, un astro spento,
una gran pace di morte. E che tale
essa rimanga un tempo interminato,
un lungo volgere d’evi.
Il risveglio,
pensa il risveglio – noi due soli – in tanto
squallore.
In cielo
gli angeli con le trombe, in cuore acute
dilaceranti nostalgie, ridesti
vaghi ricordi, e piangere d’amore.

Umberto Saba (1883-1957)

Il lacerante e tormentato amore per la vita: il desiderio di annullamento e di morte e, nello stesso tempo, il rifiuto di esso.
(La foto è stata scattata da me lo scorso dicembre)

Annunci

Read Full Post »


Della speranza mi hanno derubata
che l’anima gelosa custodiva;
dell’adorata voce mi han privata
che l’orecchio con tanta gioia udiva.

E non potrò vedere più il tuo viso
né provar la delizia che mi dava
l’angelica virtù del tuo sorriso,
il tuo bene che tanto consolava.

Ma di tutto mi possono privare
e d’un tesoro la padrona sono:
un cuore che di te vuole sognare
e del tuo cuore sente ancora il dono.

di Anne Brontë

(Tratta da: Anne, Charlotte, Emily Brontë, Poesie, Milano, Oscar Mondadori, edizione del 2004.
La poesia è senza titolo. Sono stata io a utilizzarne il primo verso per dare il titolo al post)

Read Full Post »

lacrime gif
A volte si celano agli sguardi altrui i propri dolori. Emily Brontë esprime ciò con sobria ma efficace intensità in questa sua poesia.

Lei si asciugò le lacrime e gli altri sorrisero
vedendo che il suo viso riprendeva colore
e ignoravano non potevano conoscere
la pena che traboccava dal suo cuore

Con lo sguardo dolce e la voce lieta
ogni giorno con gli occhi ridenti
come potevano indovinare che nella notte solitaria
trascorreva il suo tempo piangendo

(Tratta da: Anne, Charlotte, Emily Brontë, Poesie, Milano, Oscar Mondadori, ed. del 2004)

Read Full Post »